DESKTOP

Luca Montecalvo

– maitre –

Accoglienza, comunicazione, arte.
La mia passione è costantemente stimolata dal rapporto con le persone che non chiamo clienti, ma ospiti: per me l’accoglienza è un’arte ed il “cameriere” un cultore dell’ospitalità in grado di esaltare l’esperienza culinaria attraverso un servizio confortevole, sensibile alle esigenze altrui ed elegante.

Luca Montecalvo

– maitre –

Accoglienza, comunicazione, arte.
La mia passione è costantemente stimolata dal rapporto con le persone che non chiamo clienti, ma ospiti: per me l’accoglienza è un’arte ed il “cameriere” un cultore dell’ospitalità in grado di esaltare l’esperienza culinaria attraverso un servizio confortevole, sensibile alle esigenze altrui ed elegante.

Luca Montecalvo

– maitre –

Accoglienza, comunicazione, arte.
La mia passione è costantemente stimolata dal rapporto con le persone che non chiamo clienti, ma ospiti: per me l’accoglienza è un’arte ed il “cameriere” un cultore dell’ospitalità in grado di esaltare l’esperienza culinaria attraverso un servizio confortevole, sensibile alle esigenze altrui ed elegante.

Pietro Gisondi

– sous-chef –

Creatività, dedizione, disciplina.
Cucinare significa immaginare, creare, perfezionare l’equilibrio dei sapori e l’aspetto estetico di ogni piatto. Il cibo è la mia forma di espressione, il mondo in cui metto tutta la mia abilità. Ed io credo nella cultura profonda di quest’arte che è, come ogni disciplina artistica, emozione senza fine perché senza fine è la creatività.

Luca Montecalvo

– maitre –

Accoglienza, comunicazione, arte.
La mia passione è costantemente stimolata dal rapporto con le persone che non chiamo clienti, ma ospiti: per me l’accoglienza è un’arte ed il “cameriere” un cultore dell’ospitalità in grado di esaltare l’esperienza culinaria attraverso un servizio confortevole, sensibile alle esigenze altrui ed elegante.

Pietro Gisondi

– sous-chef –

Creatività, dedizione, disciplina.
Cucinare significa immaginare, creare, perfezionare l’equilibrio dei sapori e l’aspetto estetico di ogni piatto. Il cibo è la mia forma di espressione, il mondo in cui metto tutta la mia abilità. Ed io credo nella cultura profonda di quest’arte che è, come ogni disciplina artistica, emozione senza fine perché senza fine è la creatività.